#WOMENIRL

COME FARE UNA BUONA ESPOSIZIONE ORALE?

30 Novembre 2015

Ci siamo, la fatidica data è stata fissata: quella dove sarai protagonista sotto i riflettori – o almeno vicino ai retroproiettori. Lo stavi aspettando, ti avevamo detto quanto sia importante saper mettere in valore il proprio lavoro, saperlo esporre bene oralmente… ma adesso, aspettando la fatidica data, inizierai ad avere degli incubi! «Ce la farai? »
Niente panico, qualche buon consiglio da parte di Power Boss basterà a farti sentire meglio!

powerboss-ppt-rubrique
1. Prepara un semplice supporto visuale.
Le slide saranno il tuo supporto di salvataggio e parleranno al tuo posto. Realizzale nella maniera più semplice, troppe informazioni uccidono l’informazione. Metti delle immagini e delle figure chiave se puoi, perchè il cervello è più sensibile agli stimoli visivi.

2. Ripeti, ripeti, ripeti.
Registrati a voce alta simulando l’esposizione con un registratore o con il tuo smartphone. Sarà un po come sciare, ripetendo più volte la stessa pista migliorerai sempre di più.

3. Il portamento prima di tutto.
Vestiti in maniera confortevole, truccati con cura, indossa un abito che sappia risaltare il tuo aspetto, ma senza esagerare.

4. Un accorgimento, impara a memoria la prima frase di presentazione.
All’inizio, avrai il cuore in tumulto e la voce bloccata. Entrando in modalità “pilota automatico” ti sarà di aiuto per prendere respiro e poi tutto filerà liscio!

5. Prima di iniziare prenditi qualche secondo per coordinare la respirazione.
Fissa tranquillamente la platea, sorridi. Questo permetterà di stabilire una connessione positiva e di captare qualche sguardo benevolo.

6. Il potere dell’immaginazione.
Se alcune persone ti incutono timore a causa della loro posizione di potere o della loro faccia scura, immaginale in momenti imbarazzanti, al bagno per esempio! Questa tecnica funzionerà bene per stabilire una prospettiva diversa…

7. Gli studios Hollywood.
Nella tua testa, fai come se stessi interpretando un ruolo, questo ti aiuterà a mantenere la distanza.

Infine, sii indulgente con te stessa.
Pensa che anche gli attori hanno fifa (e spesso è questo il segreto di una buona interpretazione)!

E poi, chi meglio di te può interpretare questo ruolo?